BABYWEARING, DOULA, VIVERE OLISTICO

..e altre coccole

Uh, guarda, una luce. Mi sa che si è fatto giorno. Eh sì, ci stiamo alzando, infatti. Ok allora pronti per il check: faccia... c'è; gambe....ci sono....e queste??? ah sì, le dita....uno, due, tre, quattro....sì, giusto, dieci. Oh, guarda, anche quelle dei piedini! Mi piacciono i miei piedini! Cordone, bello libero. Bene.

Oh, chissà cosa arriverà per colazione oggi....e chissà quando sentirò la voce della mia mamma...mi piace tanto sentirla parlare, ed è così bello quando canta. Ok aspetto. Sto ad ascoltare.

Fum fum – fum fum – fum fum: il suo cuore, questa sì che è musica!

Shhhhhh shhhhhhh----shhhhhh shhhhh e c'è sempre questo swing di sottofondo! Come non rilassarsi al massimo!

Eccola! Eccola! La voce della mia mamma. Aaaaahhh. Mi risuona dentro. Vibriamo insieme. Un'armonia perfetta.

Però oggi, voglio concentrarmi al massimo sull'altra voce che amo. Quella del mio papà. La cosa bella è che l'amore della mamma lo sento proprio forte e chiaro, perché siamo una cosa sola. Il suo stesso pensiero mi accarezza. Ma l'amore del papà, anche quello deve essere bello potente. Per forza è così, altrimenti come potrebbe arrivarmi con tanta chiarezza solo attraverso il suono della sua voce e il suo tocco sulla pancia della mamma. Cioè, nonostante non siamo un corpo solo, sento il calore della sua voce, vedo l'ombra della sua mano in trasparenza, nella luce soffusa del mio piccolo mondo accoccolato e sento tutto il suo amore, tutta la sua voglia di conoscermi.

E anche io lo amo già tantissimo. Amo tanto la mia mamma e il mio papà.