La maternità del benessere

Mi chiamo Linda e il primo percorso formativo che mi ha accompagnato durante la mia stessa esperienza di maternità è quello di operatrice olistica materno infantile. Di operatori olistici ne è pieno il mondo e ognuno di essi approfondisce maggiormente aspetti e competenze che sentono più vicini. Il mio campo quindi è quello del benessere della diade mamma-bambino. E parlo di benessere sotto ogni punto di vista, dal movimento in gravidanza e post parto, al massaggio alla gestante e al neonato, all'alimentazione, ai fiori di Bach, e più in generale al rispetto dell'unicità di ogni diade, di ogni mamma e di ogni singolo bambino.

La società moderna impone a tutti, quindi anche alla donna che è in procinto di partorire e ai bambini, non importa quanto essi siano piccoli, di essere omologati con protocolli, linee guida e in accordo con tempi e modi di vivere e crescere, spesso concitati, rigidi, a compartimenti stagni.

Come operatrice olistica materno infantile, invece, ho il compito di vedere l'unicità di ogni diade e di rispettarne i tempi e di favorire il loro proprio e individuale benessere. E anche in questo caso, come quando lavoro come doula, tutto parte dall'ascolto di un bisogno. Un ascolto attivo, privo di sovrastrutture e giudizi. Perché come esiste la donna in gravidanza che vuole fare tutte le attività fisiche possibili, c'è quella che invece ha solo bisogno di un po' di tempo per conoscersi nel suo nuovo corpo, e magari potrà godere maggiormente di un massaggio o della floriterapia. E perché per un bambino che adora le attività come l'acquaticità neonatale, ce ne sarà un altro che vivrà con disagio l'esperienza in piscina, ed è fondamentale, in questo caso, rispettarlo e non forzarlo.

Trovo che gli aspetti fondamentali di questo mio lavoro siano l'approccio appunto olistico e sistemico, ovvero di considerare la diade mamma-bambino come un sistema, a sua volta composto da due sistemi (la madre e il bambino), in cui è necessario considerare ogni aspetto in relazione agli altri, per far sì che il benessere sia completo e duraturo. E l'altro punto importantissimo è quello del piacere: viviamo in una società dove la gravidanza è percepita come qualcosa da controllare perché c'è sempre qualcosa che può andare storto in agguato, perché noi donne non possiamo farcela da sole. Ma la verità è che nonostante di rado possano esserci delle difficoltà più o meno gravi, la maggior parte delle esperienze di gravidanza e parto possono essere vissute nel benessere e magari addirittura nel piacere, il piacere di vedere il proprio corpo arrotondarsi e accogliere la vita, il piacere di sentire il tuo bambino crescere dentro di te e avere la capacità di abitare due cuori, il piacere della vita di coppia durante la gravidanza, il piacere della consapevolezza della propria potenza creativa nel momento del parto, fino ad arrivare talvolta al parto orgasmico, il piacere di stringere il tuo bimbo tra le braccia e sentirne quell'inconfondibile profumo, il piacere di godere della tua femminilità, il piacere di sentirti, in forma, capace e competente e fiduciosa in te stessa e nel tuo bambino, come nessun protocollo potrà mai essere in grado di determinare con altrettanta accuratezza.

Perciò come operatrice olistica materno infantile offro le mie competenze per accompagnare le madri e i loro bimbi per farli sentire al meglio, fisicamente e emotivamente, grazie all'aiuto di strumenti come:

floriterapia

movimento in gravidanza e nel post parto

uso della voce e del canto per il parto e per comunicare con il neonato

alimentazione serena in gravidanza e allattamento

acquaticità prenatale e neonatale

massaggio in gravidanza e al neonato

supporto peer in allattamento