Nasce un bimbo: cosa serve davvero?

Quando aspettavamo la nostra prima bimba, tra l'eccitazione che portava allo shopping compulsivo, le pubblicità martellanti che inducono a pensare che si debba comprare comprare comprare, la gita a Bimbinfiera dove c'era tutto il possibile commerciabile, e l'euforia di amici e parenti che ci tenevano a fare regali, ci siamo ritrovati ad avere cose su cose in più, non solo nelle quantità, ma anche cose belle ingombranti, che ci era stato detto che SICURAMENTE ci servivano e che invece non abbiamo mai usato o usate al massimo una o due volte. Ciucci, mai usati. Biberon mai usati, lettino da campeggio, usato...a volte....poche volte. Tutine archiviate ancora col cartellino attaccato. Le scarpine da neonato. Il trio. E meno male che ho scampato lo sterilizzatore!
Ora, credo che ormai abbiate imparato a conoscermi e sapete che non ho esattamente una vena polemica né integralista. Piuttosto credo nell'importanza di ognuno di costruirsi la propria storia liberamente, in ascolto delle proprie esigenze. Perciò, voglio chiarire che non intendo che il trio sia inutile in assoluto, o lo sterilizzatore, lo scaldapappa, l'omogeneizzatore non servano mai e poi mai. Quello che dico è che per noi molte cose che avevamo, acquistate su impulso, o ingenuamente essendo alla prima esperienza di genitori, o cadendo nella trappola che di cose è meglio averne, che non si sa mai, invece poi si sono rivelate non necessarie per quella che è la nostra esperienza di genitorialità, cioè per come viviamo e vogliamo vivere il nostro essere famiglia. Ci sono cose che abbiamo venduto. Altre le abbiamo donate, altre regalate a chi invece ne avrebbe fatto buon uso.
Noi non abbiamo mai usato un ciuccio, mai preparato un omogeneizzato, usiamo la fascia e i pannolini lavabili. Questi siamo noi. Funzioniamo così. La prima volta ci siamo cascati, ma solo finché la nostra bimba non è nata e ci siamo messi in ascolto di noi stessi rendendoci conto di cosa ci facesse effettivamente comodo. Alla seconda e terza esperienza eravamo preparati su cosa davvero ci servisse. E in termini di cose materiali era davvero poco.
Perché è così.
Quello di cui c'è davvero bisogno non sono oggetti. Il bambino che nasce ha bisogno di te. E tu basti. Della tua presenza, delle tue coccole, del tuo odore, del nutrimento. E tu, mamma....hai bisogno delle stesse cose. il problema è che non sono cose materiali, quindi culturalmente fatichiamo a concepirli come beni donabili. Trovare qualcosa da comprare, qualcosa di tangibile, che si vede e si tocca, ci dà l'idea che stiamo offrendo qualcosa di più duraturo nel tempo, di più presente.
Quando è nato il mio terzo bimbo, avevamo tutto quello che ci serviva in termini di cose materiali, ma gli amici a noi cari ci tenevano a farci un regalo. Ci sono state amiche che mi hanno portato dei pasti pronti da mettere nel congelatore (una di loro mi ha anche chiesto il permesso, perché temeva che potessi sentirmi offesa ma mi disse "io ne avrei tanto avuto bisogno quando sono diventata mamma"!), Amici che ci hanno regalato la stampa dell'album fotografico del parto, una coccola che volevamo farci, la mia mamma e mia sorella sono state da noi nei primi giorni dopo il parto, per aiutare in casa, un'amica un giorno sì è portata a casa sua le mie due bimbe così io ho potuto riposare col piccolo appena nato.
Sono cose materiali? No. Ma per citare un vecchio adagio, alcune cose non hanno prezzo.
Questi per me sono doni eterni. La loro durata effettiva magari è di pochissimo tempo, ore a volte, ma il bene che mi hanno fatto è eterno, ne avrò beneficio per sempre.
Trovo che queste siano le cose da regalare quando nasce una famiglia: presenza, tempo, nutrimento, leggerezza. Sono cose che non si trovano nei negozi, è vero.a hanno un valore incalcolabile. E per le cose che si comprano invece? Il mio consiglio è aspettate un attimo. Datevi tempo, per conoscervi e capire cosa vi fa davvero comodo e cosa vi fa davvero piacere avere, perché sì, ci sono delle cose che occorre comprare, ma almeno se vi date tempo per capire chi siete e quale sarà il vostro lifestyle :-) come famiglia, almeno avrete ciò che è davvero utile, e anche chi vorrà fare un regalo sarà ancora più gradito.